Perché cambiare i vecchi serramenti?

Tra i 20 e i 30 anni di vita, porte e finestre iniziano a mostrare i primi segni dell’età: chiusure imperfette, con conseguente perdita di isolamento, necessità di manutenzione sempre più frequente, e tanti altri piccoli segnali che lanciano un messaggio chiaro: è il momento di pensare ad investire su nuovi infissi!

Sulla base della nostra esperienza e delle esigenze dei clienti che visitano il nostro showroom abbiamo stilato questi 5 punti principali, una piccola guida alla scelta di un buon serramento, un elemento da non sottovalutare per la qualità della nostra vita in casa.

1. Sicurezza

Telai, maniglie, chiusure, vetri e strutture rinforzate sono caratteristiche da valutare bene se si vuole tutelare la sicurezza della propria abitazione, e anche quella della propria famiglia. Anche questa caratteristica va tenuta in considerazione!

2. Risparmio energetico

Scaldare la casa di inverno e rinfrescarla d’estate può essere molto dispendioso, soprattutto se il lavoro di stufe, termosifoni e condizionatori è vanificato da un pessimo isolamento degli infissi. Il valore della spesa per sostituire porte e finestre deteriorate dal tempo può essere nel tempo superato da quello del risparmio energetico (fino al 30%) e ammortizzato grazie alle detrazioni fiscali del 50% e 65%. 

3. Benessere

Serrature difettose, spifferi, chiusure mal funzionanti e cattivo isolamento, sia sonoro che termico: perché subire questi stress in casa nostra? Anche senza rendercene conto siamo sottoposti nelle nostre case a tante piccole seccature quotidiane, dovute ad infissi poco efficienti o ormai obsoleti, senza contare gli effetti negativi sulla salute di un ambiente malsano. La qualità della nostra vita merita attenzione.

4. Rivalutazione della tua casa

Il valore di una casa è dato dall’insieme di molti dettagli, e porte e finestre sono uno dei più influenti. L’aumento del valore, sia reale che percepito, è molto elevato quando si sostituiscono gli infissi. La nostra esperienza di lavoro con progettisti ed imprese edili ce lo conferma ogni giorno. Anche se non dovete vendere la vostra abitazione, non è bello sapere che state aumentando il valore e la qualità del posto dove vive la vostra famiglia?

5. Detrazioni fiscali dal 50% al 65%

Non dimentichiamo il portafogli. Oltre al risparmio energetico infatti, per quest'anno è ancora possibile usufruire delle detrazioni fiscali sulle ristrutturazioni edilizie e come incentivo proprio sul risparmio energetico, rispettivamente del 50% e del 65%.
Nella scelta di sostituire i serramenti della propria abitazione concorrono molti fattori, e una volta valutati tutti, questa detrazione può essere sicuramente un ottimo aiuto per mettere in atto la propria scelta.